Generale Mistero Religioni Scienza

Impara ad apprezzare

È da tanto che non dedico un po’ di tempo a scrivervi, mi scuso di ciò, purtroppo il mondo reale mi assorbe tempo ed energie.

In questo spazio voglio parlarvi di qualcosa cui tengo molto, che spero aiuti anche questo per rendere la vostra vita migliore.

Dire di essere felici nella propria vita, sembrerebbe una utopia o addirittura un tabù. Essere felici? Ma scherzi? Ma io ti chiedo perché non sei felice?

Beh sai non ho lavoro, non so bene, ho problemi economici, non trovo l’amore della mia vita, sono sfortunato ecc. È stato almeno una delle risposte che ti ho scritto?

Ma ti chiedo, tu come vedi la tua vita? Eh di cacca lo posso pensare?

Certo puoi pensare quello che vuoi, ma vorrei chiederti anche: quello che hai o non hai, dove sta scritto che debba essere così?

Nel senso, hai mai ringraziato di avere quello che hai, piuttosto quello che non hai? Tutto quello che abbiamo, è una conquista, non una sconfitta.

Ogni cosa che succede è una opportunità, da analizzare, comprendere e trarne giovamento, perché grazie della esperienza tu comunque imparerai qualcosa a prescindere.

Si, non hai la macchina, non hai i soldi per pagartela perché non hai lavoro, cosa c’è di costruttivo?

E cosa c’è di costruttivo ricordarsi quello che va male?

Hai provato a cercarlo? Ha impare un nuovo lavoro? A fare un corso? A prenderti un nuovo titolo di studio? Ad andare fuori la tua corfont zone?

Non è detto che raggiungi il tuo obiettivo, ma ti sei mosso, hai fatto qualcosa di utile, avrei acquisito amicizie nuovo, esperienze nuove, conoscenza nuova.

Ed incalzi, si ma alla fine mica è detto che trovo il lavoro! Non è detto, ma non è detto nemmeno il contrario!

Sai c’è differenza tra non saltare un fosso perché tanto non ce la fai e provare a farlo con tutto se stesso. Se credi che è inutile saltarlo tanto non lo superi, sei tu che vuoi perdere e che ti vada tutto male, non ci provi nemmeno a cambiare la tua vita.

Devi sforzarti di cambiare la tua vita, cerca sempre il bicchiere mezzo pieno della tua vita, perché c’è sempre, anche in cose apparentemente assurde come un lutto, una malattia, una perdita!

Ogni esperienza ci offre una opportunità di non essere più quelli che eravamo prima di quell’evento e sta a te trarne quanto più vantaggio possibile. Ma dipende solo da te, dal tuo libero arbitrio.

La vita è fluire, scorrere come un fiume, non sta mai ferma, sta a te essere trascinato dalla corrente o cavalcarla, ma è impossibile stare fermi. Il mondo scorre indipendentemente quello che fai o meno, sei tu che puoi decidere come viverla.

Ti sembra tutto assurdo quello detto fino ad oggi? Non preoccuparti. Fai meditazione, prega o comunque innalza la tua frequenza e poi torna in questo articolo a rileggerlo, ti sembrerà tutto man mano sempre meno più assurdo e più “ovvio”.

Che la luce guidi sempre il nostro cammino!

Segui
( 0 seguaci )
X

Segui

E-mail : *
* I tuoi dati verranno trattati solo per il servizio sottoscritto come prevede la Privacy Policy. Sottoscrivendo accetti e acconsenti al trattamento dei dati personali.

Riguardo l'autore

Lotag

Mi chiamo Gulisano Germano, studio, pratico e indago nell'esoterismo da oltre 30 anni.

Da quando ero bambino sono stato coinvolto in fenomeni paranormali che mi hanno incuriosito a scoprire di più.

Nei miei studi ho approfondito varie religioni, visitato vari luoghi di potere e apparizioni e ho messo in pratica anche tradizioni tolteche sciamane.

Per un errore di quando ero piccolo avevo chiuso i contatti col paranormale soffermandomi solo alle studio, senza pratiche, poiché ero stato ingannato dalle ombre e mi hanno attaccato. Poi un giorno trovo la "chiave" per liberami delle ombre e riprendermi la mia vita.

Da qual momento sono stato chiamato dal mio spirito guida. Ho iniziato con lui un primo contatto tramite metafonia, per avere informazioni dirette senza influenze mentali e culturali.

Egli mi ha chiesto di aiutare chiunque avesse bisogno di ritrovare la luce e la pace.

Ho accettato in libero arbitrio e mi trovo adesso in questa "missione".

La luce è di tutti, quindi non importa quale filosofia religiosa tu segua, non sono qui per convertire, ma per aiutare e rafforzare il tuo cammino, che tu hai scelto.

Non è la fine, ma la mia "partenza".

Di imparare non si finisce mai, ma sarò disponibile a condividere le mie esperienze e quello che continuo ad imparare per servire la luce.

Ho scelto la luce, servo la luce.

Aggiungi commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Non perderti tutti i miei articoli

Seguimi
Tot. seguaci: 5
X

Seguimi

E-mail :*
* I tuoi dati verranno trattati solo per il servizio sottoscritto come prevede la Privacy Policy. Sottoscrivendo accetti e acconsenti al trattamento dei dati personali.

Categorie