itenfrdeja
Ago
21

Come opera la luce?

Come opera la luce?

Molto spesso ci arrabbiamo, rimaniamo male o sconfortiamo verso la luce, perché riteniamo di non essere ascoltati o esauditi durante le nostre richieste e/o preghiere. Ma la luce, ha un modo di operare, se noi non ne siamo a conoscenza, non lo capiamo oppure non lo accettiamo, e quindi non è "colpa" della luce!

Mi piace spiegare il modo di agire la luce, narrando una breve storiella che ho inventato io:

«In un piccolo paese c'era un uomo che aveva perso tutto. Ormai viveva per strada e cercava di mangiare cercando nella spazzatura o facendo l'elemosina.

Un giorno era stremato dalal fame, erano giorni che non riusciva ad ottenere qualcosa da mangiare, era debole e aveva perso ogni speranza.

Continua a leggere
  414 Visite
414 Visite
Ago
21

Esistono il bene e il male?

Esistono il bene e il male?

Mi è capitato di parlare con molta gente e persone che replicavano a miei interventi sui social, qualcuno ha cercato di beffeggiarmi sostenendo che polarizzare il bene o male, sia qualcosa che bisogna evolversi e andare "oltre".  Certo bene o male sono solo "parole", l'importante è l'interazione che  essa da. Ma prima di entrare in merito, diamo una definizione di "bene" e "male". 

Che cos'è il male?

In diverse culture e tradizioni lo identificano con tanti nomi: demoni, oscurità, voladores, peccato ecc, io li chiamo genericamente col termine "ombre". Tale termine viene rappresentato tutto quello che crea disgregazione, dolore, energie basse, negative e nefaste. Una forza energetica che opera e influisce sugli esseri organici e inorganici in maniera nociva. Provi invidia? Provi odio? Provi rabbia? Provi depressione? Provi sfiducia? ecc, sono tutte emozioni che possono essere instillate e che alimentano e nutrono queste forze.

Che cos'è il bene?

Continua a leggere
  362 Visite
362 Visite
Ago
10

Perché c'è tutto questo male nel mondo?

Perché c'è tutto questo male nel mondo?

Ci sono persone che almeno una volta nella vita si saranno posti la seguente domanda: «perché nel mondo c'è così cattiveria, perché se esistesse il bene o un Dio non fa nulla per intervenire?»

Non so voi, ma questa è una domanda che anni fa mi facevo spesso e oggi, finalmente posso dare una risposta in base i miei studi e quello che mi sta insegnando il mio spirito di luce.

Credevo che la risposta fosse più articolata e complicata, ma alla fine era così banale, che mi sono sentito uno sciocco a non esserci arrivato prima. Dunque la risposta?

Il male nella società lo alimentiamo noi esseri umani, ogni giorno, col contributo delle ombre che cercano di tenere acceso questo fuoco distruttore. E la luce che fa dorme?

Continua a leggere
  336 Visite
336 Visite
Ago
09

Il processo del "perdono"

Il processo del "perdono"

Con tale termine si pensa subito a concetti bibblici o, comunque filosofici religiosi, cui ci viene insegnato da piccoli e che a qualcuno farebbe storcere il naso. Ma il perdono non ha un concetto religioso e non ha un'accezione intesa come ci è stato insegnato. È un processo da fare dentro di noi che è molto importante che, forse, non tutti conoscono e quasi tutti non facciamo perché non siamo consapevoli del suo potere e importanza.

Durante la nostra vita e crescita, le esperienze, gli errori, i torti, le scelte eccetera, ci portano a stati d'animo che ci feriscono e inaspiriscono l'anima, anche senza che ne siamo del tutto consapevoli. PIccole e grandi sofferenze cui, molto spesso, ci passiamo su e andiamo avanti ma che il veleno dei suoi effetti rimangono radicati in noi.

Ma anche nella tua vita attuale continui ad alimentare veleno, senza che te ne renda conto. Come?

Quante volte vorresti che la gente si compotasse diversamente, tuo marito/tua moglie avrebbe un carattere differente su certe cose, tuo figlio/tua figlia ti ascolterebbe di più imparando da quello che gli insegni? Mi sbaglio?

Continua a leggere
  304 Visite
304 Visite
Ago
08

Meriti di essere felice?

Meriti di essere felice?

Vi siete mai posti questa domanda? Ci avete mai riflettuto sulla risposta? Se vi sforzaste adesso a pensarci quale sarebbe la risposta? Si? No? E perché tale risposta?

Sembra una domanda banale, ma è quello che influenza la vostra vita e tutto il percorso terreno. Tutto quello che pensate si voi stessi, le interpretazioni ai fatti e alle parole, influenzano inesorabilmente il vostro cammino e le vostre scelte!

Proprio così. La tua vita può essere paradiso o inferno, sta a te la scelta!

Tutto quello che riguarda la tua vita, non ha potere all'esterno di te, ma all'interno.

Diamo la colpa e la risponsabilità di come stiamo, di come viviamo, di come vanno le cose, sempre a fattori esterni, ma quello che dovete capire che il potere glielo diamo noi. Siamo noi a dare importanza e ascolto a quello che sta all'esterno influenzandone negativamente il nostro percorso.

Continua a leggere
  249 Visite
249 Visite
Lug
29

Perché vedo sempre numeri doppi, tripli o palindromi?

Perché vedo sempre numeri doppi, tripli o palindromi?

La numerologia è un campo molto vasto, quindi non entro in merito ad essa, mi limito solo a parlare dell'ambito del titolo, ovvero numeri doppi, tripli e palindromi.

 

Andiamo come prima cosa a dare un significato ad ogni termine.

Numeri doppi

Continua a leggere
  595 Visite
595 Visite
Lug
31

Libero arbitrio: come vivere al meglio?

Libero arbitrio: come vivere al meglio?

Partiamo da concetto grammaticale di tale termine da wikipedia: «Il libero arbitrio è un concetto filosofico e teologico secondo il quale ogni persona ha la facoltà di scegliere gli scopi del proprio agire e pensare, tipicamente perseguiti tramite volontà, nel senso che la sua possibilità di scelta ha origine nella persona stessa e non in forze esterne.»

Il libero arbitrio è la possibilità di scelta in libertà senza che ci siano influenze esterne che ne influenzano tali decisioni. Qui si aprirebbe una voragine sul mettere in discussione, quanto ci sia di "libero" delle scelte quotidiane di ognuno di noi e, soprattutto la consapevolezza che si fa qualcosa oppure no, ha comunque un "effetto" di ritorno. È davvero difficile pensare di una scelta, senza preoccuparsi di pensare alle conseguenze e quindi sentirsi "libero".

Le influenze culturali, morali, sociali anche inconscemente influenza le nostre decisioni non lasciandoci la serenità di prendere una decisione a "cuor leggero".

Del resto prendo spunto da una conversazione presa dal film The Matrix (da cui ha preso spunto questa foto) tra Neo (l'eletto) e Hamman (il consigliere di Zion):

Continua a leggere
  233 Visite
233 Visite
Lug
28

Il potere della preghiera

Il potere della preghiera

La parola preghiera che signica «testo, parola o pensiero mediante cui il devoto si rivolge alla divinità», è un termine conosciuto universalmente da ogni filosofia religiosa e non. Con tale termine, quindi, si intende rivolgere la propria attenzione ad una divinità in base il proprio credo creando in quel momento una connesione tra chi la fa e chi la riceve.

Ma perché pregare?

Se fatto in maniera corretta, chi prega, si mette nello status spirituale di profondità e apre il proprio cuore all'universo stimolando e allenando il 4° chakra. Tale canale che si trova nei pressi del plesso solare (stiamo parlando della zona dello sterno, per intenderci. N.d.r.) permette la connessione spirituale con l'amore. Con quest'ultimo termine, non si intende quello che crediamo noi, l'amore spirituale è inteso come armonia con tutte le cose. L'essere umano che ha il 4° chakra funzionante si sente in armonia con la natura, con gli animali, con gli esseri umani, col sole, la luna e le stelle. 

Non vi è, quindi, nelle sue emozioni rancore, rabbia, disprezzo ecc, per nulla di ciò.

Continua a leggere
  382 Visite
382 Visite
Lug
26

Vorrei mettermi in contatto col mio defunto: come fare?

Vorrei mettermi in contatto col mio defunto: come fare?

Chi non ha perso una persona cara? Che sia un familiare o un persona amica, il distacco è sempre doloroso e difficile da metabolizzare.

Tanti sono i modi cui si cerca di farlo. Chi distraendosi, chi piangendo fino allo sfinimento, chi commemorando la sua memoria, insomma al dolore non c'è uno standard che si segue e che si possa consigliare.

Tuttavia ci sono persone che proprio non riescono ad accettarlo e, nonostante i loro sforzi, non riescono ad accettare questo trauma del distacco. Gli manca troppo, vorrebbero essere sicuri che stia bene, vorrebbero liberarsi anche da quel senso di colpa che dal distacco grava su di loro. Cominciano quei dubbi e pentimenti che rimurginano nella testa. E se lo avessi evitato? Se lo avessi capito? E se non ci litigavo? E se gli avessi detto quanto gli voglio bene? Magari qualcuno si crede persino responsabile della sua fine.

E quindi che succede?

Qualcuno prova a cercare un medium, oppure fa delle indagini per "far da sé"!

Continua a leggere
  387 Visite
387 Visite
Lug
25

Da bambino ad adulto: involuzione o evoluzione?

Da bambino ad adulto: involuzione o evoluzione?

Copyright immagine Elena Salvadori

Chi non si ricorda eventi passati di quando si era bambini? Magari non tutti gli anni, ma fatti che hanno lasciato il segno, probabilmente sì.

Quando si era piccoli si era davvero ingenui e inesperti, ma si apprezzavano davvero le piccole cose, bastava poco per colorarsi la giornata e ancor meno per intristirsi.

Gli anni scorrono ed un bel giorno ci si trova in una nuova realtà. Finoscono i giochi, finiscono le attenzioni, finiscono le spensieratezze. Si deve diventare adulti!

Da quel momento la propria vita si trasforma, ci si trova in una situazione completamente diversa. Le preoccupazioni diventano da "hai fatto i compiti" a "trovati un lavoro e sistemati".

Continua a leggere
  218 Visite
218 Visite
 
X

© Contenuti Protetti

Non prendere nulla a mia insaputa: se vuoi usare il materiale del mio sito, chiedimelo!